La “vitiligine“, interessa la pelle più profonda e la melanina, contenuta nei melanociti, innervati dalla corteccia sensoriale (Ectoderma). Risponde ad un conflitto di “separazione/rottura di contatto ingiusta“. In conflitto attivo abbiamo ulcera nello strato più profondo ed abbiamo macchie bianche perché non c’è più pigmento. Si notano soprattutto d’estate quando ci abbronziamo. In soluzione ripara con un po’ di eccesso e se c’è melanina, abbiamo i nei. Se mentre sto riparando prendo il sole, diventano molto più scuri.

La locazione esatta delle macchie fornisce indizi importanti per comprendere meglio la sfumatura del conflitto. La connotazione può essere: per es: sulle mani “sono ingiustamente separata da qualcuno che mi impedisce di fare qualcosa” oppure anche in altre zone del corpo: “sono ingiustamente separata da qualcuno che toccavo o che mi toccava” Qualcuno (anche un animale) che mi toccava li o che io toccavo li e che ingiustamente non lo fa più”.